Cos'è il greenwashing e perché dovresti evitarlo

Come ormai avrai notato, il tema "ambiente" e "sostenibilità" sta diventando sempre più presente. La conservazione della natura è importante per le persone - e questa è una buona cosa.

Purtroppo, anche le grandi aziende ora lo sanno e cercano di fare pubblicità con prodotti presumibilmente sostenibili, che purtroppo non sono sempre così verdi come sembrano.

Cos'è comunque il greenwashing?

Greenwashing è inglese e significa qualcosa come “washing green”. In senso figurato si potrebbe dire che significhi anche qualcosa come “indossare un cappotto verde”.

Per quanto bello possa sembrare, il greenwashing è un problema grande perché è un metodo PR critico. L'obiettivo è creare un'immagine presumibilmente sostenibile di un'azienda che non è sostenibile come sembra.

Si tratta di campagne e campagne di PR che cercano di mettere in "via libera" prodotti o intere aziende in modo che il cliente ritenga che l'azienda sia particolarmente rispettosa dell'ambiente, equa ed eticamente corretta.

Ed ecco di cosa si tratta:

Dovrebbe essere creata un'immagine di responsabilità ecologica. Il fatto è che spesso queste non sono direttamente falsità. Le "promesse ecologiche" dell'azienda possono essere vere, ma il business di base o core di solito non è rispettoso dell'ambiente. In termini più semplici, l'azienda si distrae dai problemi reali che causano i suoi problemi.

Telefon liegend auf Stofftasche

E perché il greenwashing funziona così bene?

Il greenwashing funziona così bene perché negli ultimi anni i buyer sono diventati sempre più consapevoli della sostenibilità.

Secondo il ministero federale dell'ambiente, le vendite di tecnologie e prodotti verdi dovrebbero raddoppiare a 3,1 trilioni di euro entro il 2020. I sondaggi sono stati condotti prima delle elezioni europee del 2019. Questi hanno rivelato che più della metà degli intervistati vede il tema della "protezione ambientale" come l'argomento più importante.

Ciò significa: le aziende sanno con quale argomento possono "attirare" i clienti e su cosa probabilmente "salteranno" se sono interessati a questo argomento.

Buono a sapersi:

È fantastico che tu stia cercando di vivere in modo più consapevole e sostenibile. Con i nostri lunch box per bambini e adulti, noi di Sattvii cerchiamo di dare un contributo positivo nel miglior modo possibile. Quindi non esitare a visitare il nostro Negozio. I nostri prodotti sono adatti ai più piccoli e il pranzo al sacco perfetto per la scuola o l'asilo.

Non sei sicuro? Non esitare a visitare il nostro consulente per gli acquisti

Al giorno d'oggi molte aziende si danno rapidamente il "bollino verde". Il modo più semplice per farlo è con simboli o immagini sulla confezione, che possono darti un'impressione sbagliata.

Quando compri le uova al supermercato, probabilmente avrai notato che le galline sono solitamente raffigurate in un grande prato verde. Sfortunatamente, è raro che gli animali siano davvero tenuti in questo modo.

La carne è simile. I maiali sembrano felici e sono in un prato verde lussureggiante. Nel frattempo, molte persone hanno visto le immagini dell'agricoltura industriale convenzionale e in realtà sanno che la rappresentazione della confezione non corrisponde affatto alla realtà.

Quello che dovresti anche sapere è che può anche succedere che le aziende possano creare i propri sigilli o timbri che poi erroneamente non hanno nulla a che fare con una registrazione ufficiale ufficio o qualsiasi altra cosa da fare.

Tuttavia, questi sigilli spesso sembrano così sostenibili e seri che pensi di acquistare un ottimo prodotto sostenibile.

Probabilmente hai acquistato un prodotto prima o poi perché era principalmente regionale, giusto? È anche una buona cosa. Ma se alcuni prodotti sono etichettati come "regionali" o "da qui", ciò non significa necessariamente che siano anche regionali. Dal punto di vista giuridico, non c'è nessuna vincolante definizione di dove la regionalità inizia e, soprattutto, dove finisce.

Lo stesso problema si applica ai termini "rispettoso del clima" o "rispettoso dell'ambiente". Questi termini sono protettichiaramente definiti.

Anche interessante: il nostro contributo per un pianeta sano

Handtücher hängend

Limiti al greenwashing stesso

I negozi di abbigliamento, ad esempio, pubblicizzano che le loro camicie sono realizzate in cotone biologico. Suona già bene. Sfortunatamente, non è tutto.

Lo svantaggio, ad esempio, è che di solito viene prodotta in modo sostenibile solo una piccola frazione dell'intera gamma.

D'altra parte l'obiettivo è che il cliente più veloce dimentichi che i vestiti che sta comprando nonostante tutto, sono stati prodotti sotto disumane condizioni.

Quindi un prodotto viene preso dall'intera gamma e evidenziato con la parola chiave "sostenibilità" in modo che il resto venga dimenticato più velocemente.

È altrettanto audace che alcune aziende enfatizzino in modo specifico le caratteristiche di sostenibilità che sono già richieste dalla legge. Ad oggi, le aziende vendono ancora lacche per capelli o materassi con la dicitura "senza CFC", sebbene questa sostanza sia vietata per legge dal 1991comunque.

Il centro di consulenza per i consumatori NRW descrive questa procedura come "pubblicità con evidenza di per sé". Il capogruppo “Food and Nutrition”, Bernhard Burdick, afferma: “È come dire: la nostra acqua minerale è senza glutine e senza lattosio. È ovvio, per chi lo scopre.”

Le aziende dovrebbero assolutamente fare attenzione qui. Una volta che il cliente diventa consapevole di questo approccio manipolativo, perderà definitivamente fiducia nel marchio e nell'azienda.

Soprattutto ai tempi dei "social media", può essere rapidamente richiesto una sorta di boicottaggio e la rispettiva azienda può percepire rapidamente questo comportamento.

Pflanzen in Töpfen

Ma:

Fortunatamente, non tutte le strategie di marketing sostenibile aziendale falliscono. È positivo se, ad esempio, è possibile identificare una strategia o una prospettiva a lungo termine. Ciò significherebbe, ad esempio, che un'azienda ovviamente pubblicizza e ammette che questo prodotto rappresenta solo l'1% delle vendite finora, ma annuncia che aumenterà questa percentuale di dieci volte a lungo termine.

Nutella, ad esempio, afferma di aver utilizzato solo olio di palma proveniente da piantagioni a coltivazione sostenibile dall'inizio del 2013. L'obiettivo è ridurre l'uso dell'olio di palma convenzionale nel tempo. L'azienda ha già ricevuto elogi dal WWF e da Greenpeace per questa strategia.

Brotdosen

Il tuo compito:

Il tuo compito ora è quello di attraversare supermercati e negozi ancora più attentamente, non lasciarti "cullare" dalle promesse pubblicitarie e metterle in discussione.

Naturalmente, è anche comprensibile che possa essere molto opprimente trovare la strada attraverso l'accozzaglia di sigilli e simboli.

Ciò che aiuta, ad esempio, sono i sigilli che vengono controllati da organismi indipendenti. Questi sono affidabili.

Dovresti essere sospettoso se certi sigilli sono disponibili solo in determinati supermercati o solo su determinati prodotti di singoli produttori.

Come piccolo aiuto, possiamo consigliare il progetto del governo federale "Chiarezza del sigillo". Qui ottieni una buona panoramica dei sigilli di alimenti, tessuti o elettrodomestici.

Se vuoi essere informato anche quando sei in giro, ad esempio tramite il tuo smartphone, l'app dell'associazione per la conservazione della natura NABU è l'ideale . Con lei hai la possibilità di fotografare i prodotti ei loro sigilli direttamente al supermercato. L'app quindi ti dice cosa significa il simbolo e cosa dice.

Ci auguriamo di essere stati in grado di aiutarti con l'articolo di oggi a trovare la tua strada attraverso la giungla del marketing intelligente.

Se hai altre domande, contattaci qui.

.